Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lo Sbavaglio

Io e Anna Frank

E-mail Stampa PDF

Chissà quel libro dove sarà finito

E anzi no … Soltanto un vecchio diario

Che senza senso … e poco già ne avevo

Sembrava letto … sì distrattamente

Da non capirne quasi mai un commento

Tanto la guerra finita alle mie spalle

E prima ancora che io venissi al mondo

Era una cosa che non mettevo in conto.

Così lontani i morti per la pace

Uccisi a frotte nei campi e nelle grotte

Nascosti nelle fosse dai fascisti

Accomunate da belve e dai nazisti

E da coloro che non hanno un cuore.

E poi il dolore si trasforma in fiore

Quando la pace è poesia amore

E c’è voluto che crescessi ancora

Che io invecchiassi per tornare

Indietro, e ritrovare nel mio comodino

Un vecchio diario, che ho riletto ancora

Un po’ di storia, un po’ di rabbia,

Un po’ di nostalgia, e tanta voglia

Di lottare ancora, L’ANTIFASCISMO!

Per quella amica mia.

 

Pena doppia e doppia pena

E-mail Stampa PDF

Anche chi, come me, ha sempre sostenuto la sostanziale continuità dell’azione politica del Matteo Renzi “figlio” con quella del Silvio Berlusconi “padre”, dovrà ammettere che con le maschie dichiarazioni di ieri a Lilly Gruber l’ex premier di Rignano ha scavato un baratro tra lui e l’ex di Arcore.

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Marzo 2017 23:07
 

Al voto, al voto!

E-mail Stampa PDF

La Corte Costituzionale non ha ancora rese note le motivazioni per le quali ha spuntato le unghie alla “migliore legge elettorale del mondo”, quella che – ancora secondo l’ex premier - sarebbe stata “copiata da mezza Europa” (23 marzo 2015, incontro con gli studenti della Luiss School of Government) che già da più parti si chiede di tornare subito al voto, per ridare, ovvio no?, voce al popolo.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Gennaio 2017 22:18
 

Cara Raggi, caro Berdini

E-mail Stampa PDF

Cara Raggi, caro Berdini,

cara Virginia, sindaca eletta della capitale d’Italia, caro Paolo, urbanista di fama internazionale, aiutateci a capire dove sta la coerenza della politica, la dignità umana e professionale nell’insolito duello che avete ingaggiato.

 

 

 

Ogni mattino è capodanno

E-mail Stampa PDF

 

Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il senso della continuità della vita e dello spirito. Si finisce per credere sul serio che tra anno e anno ci sia una soluzione di continuità e che incominci una novella istoria, e si fanno propositi e ci si pente degli spropositi, ecc. ecc. È un torto in genere delle date.

 

 


Pagina 1 di 150

Circolo Armino

CIRCOLO "A. ARMINO"
Un'altra Palmi è possibile
  • La Commissione Sanità ascolterà Pallaria
    comunicato stampa Stamane la Commissione Consiliare Speciale per la Sanità, all’unanimità dei membri eletti (assente il solo consigliere Trentinella), ha...
  • Consiglio Comunale del 15/12/2017
    Una interpellanza ed una interrogazione per il Consiglio Comunale del 15  dicembre 2017 interpellanza : Teatro “Manfroce” interrogazione: Dimensionamento istituti...
  • La Commissione Sanità ascolti Pallaria
    comunicato stampa Domani 13 dicembre si riunisce per la prima volta la Commissione Consiliare Speciale per la Sanità, istituita con...

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information