Lo Sbavaglio

...perchè le libere opinioni contano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Dio c’è? Dio non c’è?

E-mail Stampa PDF

L’universo esiste, secondo molti scienziati, da circa quindici miliardi di anni, la memoria mi fa difetto poiché io a quel tempo ero ancora poco più di un bambino e quindi scusate la mia imprecisione, non ricordo nemmeno tanto bene cosa accadde in quel frangente, qualcuno parla di una grande esplosione, teoria che al momento riesce a convincermi.

 

 

Forse una bombola del gas lasciata incustodita da uno smemorato Dio dell’universo che essendo appunto un Dio poteva evitarci tutto sto pandemonio. Insomma quindici miliardi di anni per fare l’universo di cui cinque per fare la terra. Un po’ lento per essere un Dio, non vi pare? Un Dio non dovrebbe metterci qualcosina meno? Con un po’ di esperienza, un po’ di studi in più all’università’ (è sempre stato un pigrone), CROSSTALK ci avrebbe messo di meno, senza bisogno di essere un Dio.  Poi un bel mattino si sveglia e si sente solo, vuole essere venerato, pregato, amato, richiesto insomma come un divo della televisione (persino modesto) e decide di fare l’uomo. L’Adamo (ho detto l’Adamo non Adamo), L’Adamo da solo e senza femmine comincia ad avere degli stimoli sessuali, e quando Dio si accorge che l’Adamo fa sesso con gli animali e con gli uomini solo allora si inventa la femmina dell’Adamo (un Dio che non conosce le cose della vita mi fa specie). Da quel momento in poi andare con gli uomini è peccato, prima non lo era, e spiegare che un Dio doveva pensarci prima diventa peccaminoso e offensivo nei confronti di un Dio che stando alla nostra religione dovrebbe essere infallibile. Dovete sapere che in termini biblici mangiare vuol dire anche avere rapporti sessuali (è un termine che usiamo anche noi pugliesi). Ora accadde che Eva, facile alla seduzione, prima di indurre l’Adamo al rapporto sessuale, ne ebbe uno precedente con un suo clonatore (un amico di famiglia insomma, che noi chiameremo fan; e la bibbia dice: Eva mangiò la mela e poi ne diede un morso ad Adamo, il cornuto di turno è sempre l’ultimo a saperlo). L’Adamo così è stato il primo cornificato, ma la chiesa chiama diavolo il bellimbusto che sedusse Eva (per andare con una vergine o sei Dio o sei un diavolo, non esiste via di mezzo) poiché entrambi, secondo una teoria abbastanza plausibile, pare siano stati clonati e di questo ne parla persino la Bibbia (quella ebraica è più chiara) se pure ci risulta scritta da pastori, quelli ricchi naturalmente, mentre quella cattolica lo nasconde anche abbastanza abilmente. Occorre sapere che le Edizioni Paoline producono due tipi di bibbie, una per il popolino e l’altra per gli universitari e gli studiosi. Quella per gli ignoranti naturalmente è più spirituale e quindi più spiritosa, correlata da più misteri. Ma la Bibbia non doveva essere una sola?  E quindi a mio parere non c’è nessun peccato originale, ed Eva anziché mangiare una mela si è mangiata (del resto era prevedibile!) un bel bananone. Che volete, nella religione nostrana tutto quello che non trova spiegazione logica o quasi   da parte dei teologi (traduzione mia studiosi del nulla) diventa mistero. Senza dubbio occorre dare onore al merito, la donna è davvero la più bella invenzione del mondo e facendo della verità una nostra arma di battaglia occorre dire che un tempo io sostenevo che avessero il solo difetto di diventare troppo in fretta mogli. Poi mi sono informato, non pare proprio che nel Vecchio Testamento che il matrimonio fosse una prerogativa molto importante e la monogamia non è che fosse molto apprezzata, come sempre occorre dare la colpa ai soliti inventori della nostra religione promulgatori dell’astinenza. Quella degli altri naturalmente poiché la storia insegna che manco i vescovi poi alla fine l’hanno sostenuta e appoggiata sino in fondo. Così succede che entra uno spirito nella pancia di una sprovveduta ed esce la carne di un messia; Giuseppe ancora oggi ha dei dubbi tremendi non solo ma è ancora incazzato come una iena, dopo più di due mila anni (e pensare che lo mandò a scuola a spese sue dai farisei per dargli una cultura ma i figli si sa come sono). Ma lei nonostante le doglie non capisce cosa è successo ma alla fine diventa santa e oggi abita a Medjugorje, e se pure non è stato un uomo di sua conoscenza di certo doveva essere molto simile. Lui, il suo seduttore, visto che era un dio, almeno le doglie, quelle glie le poteva evitare visto che non sono una passeggiata, ma che, niente da fare, e il figlio finisce anche lui male, e non era poi nemmeno come si dirà in seguito uno stinco di santo se per arrestarlo ci sono voluti da cinquecento a seicento romani e non credo che i romani fossero così stupidi da impegnare tanti uomini per catturare dei pacifisti figli dei fiori disarmati e in odore di santità. Se poi mi verranno a dire che il Messia era un patriota che lottava per l’indipendenza del suo paese … io ci sto, condivido la sua rabbia e la faccio mia. Soltanto ad un Dio cattolico poteva venire in testa di fare un figlio in maniera così stranamente intricata, contorta e qualcosa di più semplice? Si scopre in seguito che in questo mondo di sprovveduti e di bugiardi sono (a dir poco) almeno una ventina le religioni che annoverano nelle loro mitologie vergini, fecondate da Dei simili e tutti con voglie erotiche particolari e se non sono vergini non le vogliamo e ciò a cominciare dalle religioni e miti egiziani (sette otto mila anni fa) ma ve ne sono anche di più antiche come i miti indiani e addirittura se ne trovano nei miti e leggende del Centro America. Tutte con la stessa identica storia,  insomma una monotonia, in quanto questi miti e leggende sono presenti nella mitologia greca e romana, assiro-babilonese, sumera, ittita e chi più ne ha più ne metta. Cari amici non siamo i soli, tante vergini e tutte sedotte nel sonno o prese in chissà quale modo, ma Dio è Dio e con Lui è tutto un altro godere, su questo ci possiamo giurare. Persino le preghiere sono uguali alle invocazioni antiche, alle litanie cosiddette pagane, egiziane, nemmeno la fatica di farne delle nuove. È proprio vero siamo in crisi e a questo mondo non cambia mai nulla … tutto è uguale a prima e come si diceva una volta MONDO È STATO E MONDO SARÁ … O NO?!?

 

Ultimi commenti


In questo sito vengono utilizzati i cookie necessari al suo funzionamento e quelli associati a terze parti nel caso di visualizzazione di contenuti da loro gestiti e per la raccolta statistica di dati di traffico. Per saperne di più, clicca su: Informativa completa.

Per accettare, clicca su:

EU Cookie Directive Module Information